martedì 2 luglio 2013

Ecco il segreto che la Massoneria custodisce da secoli


Se oggi la massoneria non è più perseguitata, perché non si diffonde a tutti l’immensa conoscenza di cui si credi questa istituzione sia portatrice? Qual è questo segreto? In cosa consiste? Talvolta si accennava d un segreto, con cui la massoneria terrebbe in scacco la Chiesa. Forse il Graal? Oppure, come dicono certe voci, la massoneria custodisce il segreto sulla vera identità e natura del Cristo?

Il messaggio di Cristo in Palestina era un messaggio rivoluzionario. Era un messaggio di amore incondizionato verso tutti. “Vi do un comandamento nuovo, amatevi gli uni gli altri come io ho amato voi”, diceva Cristo. Il Dio di cui parlava Cristo non era il Dio degli ebrei, vendicativo, geloso (“Io sono un Dio geloso”), terribile, necessario per un’epoca in cui la coscienza umana era pressoché animalesca. Era un Dio d’amore che presta attenzione alle pecorelle smarrite senza punirle.
Cristo poi perdona i propri nemici perché non sono cattivi, ma solo inconsapevoli (“Padre, perdonali, perché non sanno quello che fanno”), il che introduce un concetto molto diverso rispetto a quello tipico di “buono/cattivo” o “giusto/sbagliato”. Intendeva dire che tutti gli errori che facciamo non sono che errori d’ignoranza. L’acquisizione della sapienza e del conseguente potere è ciò che determina crescita ed evoluzione. Il Suo messaggio era che tutto il potere che chiunque ha la possibilità di usare è l’uomo interiore, che aspetta solo di essere portato alla luce attraverso la sua previa individuazione, e quindi dichiarandola come sua, lavorando sulla propria coscienza finché diventi una con esso. “La tua fede ti ha salvato” - la tua fede, non io, non Dio, ma la tua fede, cioè l’intensità della tua convinzione. Hai usato uno strumento che è in te, quindi, non hai avuto bisogno de nessun altro per salvarti.
La grande innovazione di Cristo era quindi innanzitutto il messaggio di amore, come motore dell’universo e come principio di Dio, e in secondo luogo la semplicità e la possibilità di usare un potere interiore usando l’intenzione coscientemente e diffondere tale messaggio a chiunque, non solo agli iniziati. Cristo si rivelò un vero fenomeno per quell’epoca e Roma cominciava a tremare e per fermare l’avanzata del messaggio di Cristo, usa i metodi più consueti tra i potenti, quando non si riesce a fermare un fenomeno: si compra, si corrompe, si fa passare dalla propria parte oppure lo infanga per screditarlo, fino alla morte.

Dal 391 con Teodosio, la religione cristiana diviene la religione ufficiale dell’impero, e da quel momento in poi Roma distruggerà sistematicamente il messaggio autentico di Cristo.
La Chiesa cattolica diventa la portatrice di un messaggio di odio e di violenza contro il diverso, contro l’eretico, contro le altre religioni. Coloro che propongono messaggi di amore autentico, come i Catari e i Dolciniani, sono sistematicamente distrutti in un bagno di sangue. Chi si azzarda anche solo a proporre riforme della Chiesa, nel senso dell’autentico messaggio di Cristo, viene bruciato, come Savonarola o Giordano Bruno.
Ma il segreto di Cristo, il suo vero Graal, è l’Amore. L’Amore è la sola cosa che ci libera e la società ha capito subito. Per avere una società docile sottomessa, si è creata una società senza amore, perché senza amore le persone sono infelici. E una persona infelice è facilmente sottomessa.
E i Media contribuiscono massicciamente per creare una società seppellita nel terrore. Anziché insegnare alla gente a essere felice, spiegando il vero senso della vita e della morte, s’insegna alla gente ad avere paura della morte, a mettersi in guardia che la vita è dura, a competere e sgomitare a vicenda, per sopravvivere e per accumulare soldi perché solo così si può essere felice. Cioè, s’insegna loro il miglior modo per essere infelici. Soprattutto, s’insegna a essere dipendente dalla stima altrui, e non da quella per se stessi, in modo da farci dipendere da loro. Ma la chiave per la felicità è il potere dentro di ognuno di noi e questa verità è stata nascosta per secoli.
L’amore è, quindi, un concetto apparentemente banale, ma in realtà tanto rivoluzionario da dover essere mascherato da amore cortese nel 1200, ed esser comunicato in segreto nelle società misteriche nei secoli successivi, proprio per la sua portata rivoluzionaria, deve essere introdotto piano piano, a piccole dosi nella società. Non potrebbe essere diversamente, perché la società non è pronta a questo concetto.
Ma c’è qualcuno che conosce le leggi del mondo e ci fa chiarezza su quest’argomento, di una forma straordinaria! Preparatevi per l’incredibile!

Il Segreto Nascosto
Gli antichi, attraverso l’intuizione, conoscevano i “segreti dello Spirito”

Kryon, Georgia - 11 Luglio 2009-Delphi University - Nelle credenze del passato non erano affatto dei segreti. Non c’era bisogno che lo fossero. Non c’era davvero nulla che li contrastasse e gli antichi riconoscevano apertamente che esisteva un’energia del pianeta chiamato Gaia e che questa operava strettamente con gli Esseri Umani: li nutriva, li vestiva e dava loro saggezza. Gli Umani celebravano la nascita dei loro figli quale energia della Terra. Davano ai loro figli i nomi dei loro antenati per molti motivi, tra i quali quello che i loro bambini fossero i loro antenati! Il cerchio della vita, chiamato reincarnazione, era accettato come realtà, ed era intuitivo presso tutte le comunità sparse su tutto il pianeta che non si conoscevano neppure tra loro e neppure sapevano dell’esistenza l’una dell’altra. Ed ecco, che voi oggi affermate che tutte queste antiche credenze fanno parte della vostra New Age.
Nel corso della storia, questi elementi delle credenze maturarono fino a che l’energia del pianeta si sviluppò abbastanza da far iniziare ad apparire i maestri. Questi maestri vennero per mostrare come l’umanità potesse acquisire gli aspetti dell’intuizione e fare la differenza per il pianeta. I maestri insegnavano la maestria, ma gli Umani volevano solo adorarli. I maestri vennero, uno a uno e uno a uno furono eliminati dagli Umani. Questo martirio ha creato nuovi sistemi, perché allora ci furono dei profeti da adorare e i sistemi di credenza del mondo iniziarono a modificarsi e a cambiare, e le modalità del passato si dovettero celare. Ciò di cui stiamo parlando in questo luogo di saggezza, quindi, non è metafisica e neppure New Age. È una spiritualità intuitiva di base. È ciò che gli antichi conoscevano e portavano avanti, poi, però, le informazioni dovettero essere nascoste e diventarono dei “segreti”.

Preservare l’antica verità
 Vorrei portarvi, metaforicamente, in un luogo reale e di un evento storico reale, non molto lontano nel tempo, meno di trecento anni fa. Vi porto in un posto pieno di vecchi uomini, tutti anziani, tutti esperti. Alcuni sono capi di governo, altri esperti di legge, e c’è un capo religioso. Si stanno incontrando in segreto, seduti in cerchio, un importante incontro che non riveleremo il nome, o la città, ma che c’è stato. L’incontro riguardava il mettersi d’accordo sul portare avanti i segreti in diversi modi, utilizzando le organizzazioni sociali come facciata. Era un tempo in cui i pensieri spirituali intuitivi erano considerati come il male, un tempo in cui s’insegnava che la natura fondamentale dell’Uomo nasceva dalle tenebre e i doni dello Spirito erano visti come opera del diavolo. Questi uomini dovevano fare qualcosa per preservare la semplice verità di Dio che l’umanità aveva avuto per eoni ma che allora era minacciata. La nascita della “religione moderna” aveva preso piede e cominciava a insegnare all’umanità che era nata macchiata, debole, e che i profeti avevano la chiave di tutto e, quindi, dovevano essere seguiti e adorati, a costo di morire. La Spiritualità fu ridefinita e confezionata in modo frammentato e impersonale. Gli uomini cominciarono a scrivere regole 3D di “come si segue e si adora” e gli uomini cominciarono a raccogliere potere da tutto questo. L’umanità iniziò a scivolare in un’oscurità spirituale che si sarebbe riempita di mitologia, sofferenza, morte, guerra e odio, tutto nel nome di Dio.

La prima cosa che questi anziani uomini fecero, fu tirar fuori ciò che essi sentivano come un “equipaggiamento d’energia” – i Cristalli. Posero queste pietre [cristalli] entro il loro cerchio in un’interessante disposizione. Questa disposizione è ora conosciuta come il doppio tetraedro, che per loro era una forma sacra. Con i cristalli sul pavimento davanti a sé, gli uomini cominciarono a cantare una melodia senza parole perché allora c’era la conoscenza che la voce Umana crea un’energia di sacralità. Dio era visto come “in loro” ed essi riempirono la sala di suoni per purificare ciò che stavano per fare. Accesero molte candele, non perché le candele rendessero la cosa più sacra ma perché non avevano l’elettricità. È strano, perché anche oggi voi conservate questo seme di memoria di quel tempo in cui la verità doveva essere nascosta. Le decisioni prese in quella stanza divennero i semi delle organizzazioni segrete che ci sarebbero state per decenni, per secoli, sul pianeta. Alcune di queste organizzazioni crebbero e furono male interpretate, e altre mutarono forma diventando tutt’altre organizzazioni piene di avidità. Alcune volevano servirsi dei segreti per il loro potere. Alcune assunsero il nome di “Gli Illuminati” [coloro che sono illuminati] ma non lo erano, e altre conservarono i loro segreti per se stessi, comunicando molto poco, custodendo la purezza di ciò che era stato loro dato.
 Una di queste organizzazioni è tuttora presente nella vostra società, quest’organizzazione si chiama Massoneria [i Massoni]. Se potessero svelarvi i segreti che custodiscono, questi uomini vi direbbero che il nucleo dell’informazione è che c’è un profeta in ognuno chiamato Dio e che la fonte della saggezza, della guarigione e dell’energia su questo pianeta è dentro di sé. Che concetto! È ciò che oggi studiate e chiamate New Age.

Il segreto? Il Potere che abbiamo dentro di noi stessi!
Qual è la cosa più saggia che si potrebbe dire in questo momento? L’essere Umano ha il pieno controllo di questo pianeta! Gli Esseri Umani, con la loro coscienza controllano il terreno e i cieli sopra di esso. Con la loro coscienza controllano il livello vibratorio di ciò che poi avverrà. Con la loro coscienza controllano i frattali temporali che in passato giacevano sulla terra e fornivano l’energia di ciò che poi sarebbe successo [il ripetersi di un ciclo di auto-distruzione].
Sentirete dire dagli “esperti” (dei Media, ndr) che i prossimi anni potrebbero essere pieni di orrore. Sentirete dire che la vostra economia continuerà a precipitare e crollerà definitivamente. Sentirete dire che Gaia, la Terra, erutterà e brucerà, emettendo gas [metano] dagli oceani che andrà a coprire questo pianeta e soffocherà l’umanità. Sentirete dire, naturalmente, che ogni nuova malattia è una cospirazione del lato oscuro per riempire il pianeta di epidemie. Sentirete dire tutto questo, e lo sentirete perché tutte quelle cose stanno tra i potenziali della vostra vita. In altre parole, queste cose sono davvero all’interno dei potenziali della realtà.

Vi abbiamo dato alcune profezie su dei paesi instabili che si stabilizzeranno, dittatori squilibrati che cadranno, e ci saranno delle sorprese nel modo in cui le cose funzionano nell’economia che mai avreste pensato, si sarebbero sistemate. Tutte queste cose sono difficili da credere, perché sono tutte positive, e voi siete nel mezzo di una di esse in questo momento – un riallineamento il cui obiettivo è come il denaro opera nella vostra cultura e come risponde alla responsabilità e all’eliminazione del fattore avidità di com’è sempre stato. Questo non sembra per nulla positivo! È una cosa difficile, vero? Fa paura, vero? È preoccupante, vero? Quanti di voi hanno ribaltato questa cosa celebrando la potatura dell’albero dell’economia? «Grazie, Dio, perché quest’albero ora continuerà a vivere perché abbiamo potato le parti che non ci servono». «Grazie, Dio – potete dire – perché la libera impresa che ha fatto unico questo paese ora vive perché noi abbiamo cambiato il modo in cui operare. Grazie, Dio, perché la storia non deve ripetersi e non ci estingueremo solo perché molti lo pensano». È questo vostro potere ciò che viene ora insegnato dallo Spirito attraverso molti canali. È ciò che il sistema è diventato. Ora i responsabili siete voi! Osservate anche le altre cose di cui vi ho parlato. Osservate i massicci cambiamenti in arrivo in Medio Oriente.

Noi abbiamo la capacità di guarirci!
Più di 2000 anni fa, sul pianeta qualcosa cominciò a cambiare. Nel corso della storia, gli antichi vedevano i sistemi esoterici come semplici sistemi. Cioè, li vedevano tutti come dei sistemi spirituali. Si servivano e onoravano i sistemi. Vedevano l’equilibrio della natura e lo onoravano. In un certo senso era la loro religione ma non necessariamente la veneravano, piuttosto, loro utilizzavano il sistema. Intorno ad esso non c’era altra energia se non che per loro funzionava. Spesso lo temevano e avevano imparato a rispettarlo. Sapevano che Dio è all’interno di sé, sapevano come tutti erano connessi, ma non lo sentivano come personale. Conoscevano il cerchio della vita e lo utilizzavano per dare un senso ai loro problemi del momento.
 Poi, su questo pianeta i maestri cominciarono ad arrivare e a dare informazioni. Se avete guardato alle loro parole saprete ciò che dicevano. Dicevano che voi avevate la capacità di guarirvi, che avevate la capacità di aprire la porta e scoprire qualcos’altro che non vi aspettavate. Parlavano di qualcosa di cui non si era mai parlato prima: parlavano dell’amore e dalla compassione come strumenti del sistema. Era una evoluzione, una evoluzione inaspettata. Era ciò che la Terra era pronta ad ascoltare, ma i maestri non vennero onorati. Sia in oriente che in occidente, i maestri furono eliminati e solo le loro esperienze e parole vennero lasciate per essere rielaborate in dottrine e procedimenti che in realtà non li rappresentano affatto.

C’è un creatore che è la vostra famiglia... il pezzo mancante. Questo creatore che l’Umano cerca, non desidera essere adorato ma desidera, invece, essere amato come famiglia. Il pezzo mancante, quello che cercate, ha un volto, ha un cuore e voi lo vedete ogni giorno nello specchio. L’amore di Dio è reale. La compassione per l’umanità attraverso tutte le forme di vita è la colla che si è persa durante tutto questo tempo. È un’idea evolutiva e un passo che va oltre il sistema. È quantica e non è misurabile empiricamente. Non ha un posto e non ha una forma. Non la si può “elencare” e non la si può intellettualizzare. Quindi, è fuori dal box di ogni altra cosa che è stata elencata all’interno del sistema.

La saggezza di oggi dice che c’è un Dio che è saggio, amorevole ed è dentro di voi. Se gli date una chance, scoprirete che è la famiglia e se gli date una chance, scoprirete che questo è il potere di cui abbiamo sempre parlato. Voi avete riscoperto la verità degli antichi – i segreti si rivelano essere il cuore di un’informazione che tutta l’umanità conosceva fin dall’inizio

Fonte:
Kryon


5 commenti:

mystral1320 ha detto...

Ciao Eliude, sono il marito di Tânia. Ho letto con piacere l'articolo. Non voglio entrare in merito ora, ma semplicemente la citazione biblica che hai posto ad inzio articolo merita una riflessione (di cui non è mia la paternità peraltro): se si tratta di un Dio UNICO, onniscente e onnipresente, DI CHI DOVREBBE ESSERE GELOSO? Secondo diversi studiosi, all'epoca esisteva una plétora di non meno di 60 dèi tra cui YHWH é solo UNO dei SESSANTA circa!!! Baal, Nabu e la relativa progenie, Ishtar, .... C'è qualcosa che non quadra per nulla! Termino qui la mia esposizione. Non voglio andare oltre.

Eliude Santana ha detto...

Ciao, è un piacere vederti qui.
Che esista soltanto un’intelligenza universale che permea tutto l’universo, non ho dubbio, così come tanti di noi. Che lo chiamino Dio, Jeova, Baal, Nabu El Elyon... non ha importanza.
Studiando le civiltà di epoche diverse, abbiamo visto come Dio è stato rappresentato in modi diversi nella storia. Dio ha sempre agito in conformità con le percezioni di coloro che vivevano in quel particolare momento ... la storia è stata scritta dai rappresentanti delle modalità epocali. A seconda di questi scritti, “eticchettavano” e compartimentavano Dio. Alcuni hanno usato il prototipo che il Dio di quel tempo, era terribile e geloso, per via della loro consapevolezza di che un vero Dio dovrebbe imporre certe condizioni! Come spiegare, allora, le azioni di Dio nel Vecchio Testamento e il Dio del Nuovo? Sembrano così diversi! Dio ha cambiato? Certamente no. Non è Dio che cambia ma la percezione che abbiamo di Dio, attraverso i cambiamenti di coscienza dell'umanità che creano anche profondi cambiamenti in ciò che viene percepito come realtà. Nella vecchia coscienza, chiamata “dispensazione della legge”, è stato informato il modo in cui era percepito, attraverso i "filtri" della realtà dei tempi. Quello che hanno scritto è stato ciò che gli Umani di quel tempo pensavano di Dio, mentre si scriveva sull'esperienza. Era questa la loro percezione e così lo trasmettevano. Nella dispensazione dell’amore, nel nuovo testamento, Dio non è cambiato. Piuttosto, hanno fatto gli uomini! Dio usa sempre il linguaggio dell’apparenza e dell’osservazione dal punto di vista dell'essere umano, in un dato periodo di evoluzione della coscienza.
Una volta Giosuè voleva avere più luce, e la maggior parte degli antichi avevano la percezione che il sole girasse intorno alla terra, questa percezione non è stato apparentemente modificata. Giosuè pregava Dio per fermare il sole perché, dal suo punto di vista, come del nostro, era il sole che girava intorno alla terra! Lui non aveva la percezione e i mezzi per analizzare questo fatto come abbiamo oggi! E noi oggi, sappiamo che è la Terra che gira intorno al sole e non viceversa,
Se Dio non usasse il linguaggio della apparenza, potrebbe essere difficile in alcuni casi, essere compreso dagli antichi. Così penso.

mystral1320 ha detto...

La Coscienza Universale è ciò che costituisce il nsotro veicolo di luce, ossia la nostra anima che in quanto energia è già immortale o comunque non misurabile con valori numerici nostri. Il nostro veicolo fesico che ingloba e allo stesso tempo si fa permeare dal primo è un altro discorso. Se è certamente vero che la percezione umana di ciò è mutevole, lo è anche il fatto che, per ora, nessuno ha ancora saputo dare delle risposte certe e che non implichino degli inciampi come quello espresso da me nel mio post precedente. Da alcuni decenni e fino a qualche mese prima della sua morte avvenuta nell'estate 2012, l'antropologo, archeologo e linguista Zecharia Sitchin ha pubblicato numerosi libri basati sulle sue scoperte e traduzioni sia dal linguaggio cuneiforme di sumeri e babilonesi che dall'antico ebraico, inteso come lingua antica prima dell'intervento di masoreti e puntuatori. Molti degli elementi da lui trattati (e ahimé bistrattati dall'archeologia "cartesiana" che pure questa è ben lungi dall'aver dimostrato alcunché in modo esaustivo) trovano però riscontro scientifico. nel Transvaal e nel Sudafrica, sono state trovate delle miniere d'oro una datata al carbonio 14 tra 70 e 78 mila anni fa, e la seconda ancora più antica risalirebbe ad un periodo databile tra i 90 e i 94 mila anni fa! Ora, dovessimo seguire la parte più cartesiana di questi scienziati, in quell'epoca NON esistevano esseri umani come li concepiamo oggi. Ma le miniere sono lì: chi le ha scavate dunque? Altro dubbio amletico. Perché l'uomo per arrivare allo stato di sapiens sapiens ci ha messo MILIONI DI ANNI e poi nel giro di qualche millennio di colpo impara a csgelire tra migliaia di specie vegetali quale son commostebili e quali no, si aggrega in comunità stanziali, e in mezzo ad altrettante migliaia di specie animali, sa in poco tempo quali son buone da allevare e quali no? Poi nel breve giro di alcuni secoli mette in piedi città con tanto di giardini pensili e capa ci di ospitara migliaia di persone, impara a cuocere un certo tipo di Terra piuttosto che un altro e ad usare bitume come cementante? Tutto da solo, o qualcuno lo ha aiutato in questo? Secondo Sitchin, per quanto strampalate qualcuno le possa trovare, ci sono teorie (con molti riscontri ed evidenze) che portano a pensare ad una colonizzazione del nostro pianeta da parte di razze aliene assai pi?u evolute e che diedero anche i natali al bostro veicolo fisico, appunto "secondo immagine e somiglianza". Varrebbe la pena conoscere lêbraico solo per analizzare questo versetto: in ebracio si capisce esattamente che non è una semplice immagine ma un quid di immagine, ossia il DNA che appunto contiene l'imprinta genetica, ossia il concetto greco di oikona.

Anonimo ha detto...

YHWH è, in effetti, UN Dio (sublogos) geloso, non IL DIO Creatore, l'UNO. Nel RA Material e in quello di Hidden Hand è spiegato molto bene il suo ruolo e vicissitudini seguenti alla concessione del Libero Arbitrio (la mela). Le teorie di Sitchin sono poi perfettamente integrabili in un quadro in cui l'evoluzione umana (e i suoi prodigiosi 'balzi') sono frutto (anche) degli interventi di varie entità di altri pianeti / densità / dimensioni. Buon ferragosto!

Eliude Santana ha detto...

Molto vero. Se ancora non avete letto sulla storia della umanità dal punto di vista di Kryon, vi passo questo link che c’è dell’incredibile. Ma è bellissimo allo stesso tempo quando riusciamo uscire dalla nostra linearità 3D e indossiamo quegli “occhiali interdimensionale”. Questo link: http://www.stazioneceleste.it/kryon/LTW18K.htm